9-13/15-19

392.30.86.761

Chiamaci per informazioni

Facebook

Linkedin

diretta live

whatsapp

Area iscritti

EXTRA

Approvate in via definitiva al Senato il 14 dicembre 2017 le Disposizioni Anticipate di Trattamento – legge sul Biotestamento

Formazione Giuridica > Sentenze  > Novità normative  > Approvate in via definitiva al Senato il 14 dicembre 2017 le Disposizioni Anticipate di Trattamento – legge sul Biotestamento

Approvate in via definitiva al Senato il 14 dicembre 2017 le Disposizioni Anticipate di Trattamento – legge sul Biotestamento

Le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) sono dichiarazioni nelle quali ciascuno può esprimere le proprie volontà sugli eventuali trattamenti sanitari da ricevere o non ricevere. Dovranno essere formulate caso per caso ed in base alla situazione del singolo disponente.

Alla base della legge sul “testamento biologico” vi è il consenso libero ed informato dell’interessato. Egli, pertanto, deve rivolgersi ad un medico per avere tutte le informazioni, anche sulle patologie, e per conoscere trattamenti e cure che accetta ovvero rifiuta, oltre che gli effetti di tali scelte.

La norma prevede, per il biotestamento, le forme dell’atto pubblico o scrittura privata autenticata ricevuta da Notaio ovvero la scritta semplice consegnata all’Ufficio di stato civile del Comune di residenza o alle strutture sanitarie. è altresì riconosciuta la registrazione video o dispositivi nel caso di persone con disabilità nel comunicare.

Con riferimento ai contenuti, oltre ai dati anagrafici del dichiarante, nelle DAT vanno espresse tutte le volontà in merito alle cure ed alle scelte terapeutiche in merito ad eventuali trattamenti che possono rendersi necessari. Per fare ciò, diventa centrale il rapporto medico – paziente e la consapevolezza di quest’ultimo di tutte le informazioni in merito alle malattie ed agli effetti della scelta.

Inoltre, ruolo centrale è assegnato al Fiduciario, ovvero una persona che faccia le veci del dichiarante e che lo rappresenti nel rapporto con le strutture sanitarie. Anch’egli deve sottoscrivere le DAT.

 

No Comments

Leave a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi