9-13/15-19

392.30.86.761

Chiamaci per informazioni

Facebook

Linkedin

diretta live

whatsapp

Area iscritti

EXTRA

Cassazione Penale n. 1448 del 15 gennaio 2018 sul maltrattamento di cuccioli

Formazione Giuridica > Sentenze  > Sentenze penali  > Cassazione Penale n. 1448 del 15 gennaio 2018 sul maltrattamento di cuccioli

Cassazione Penale n. 1448 del 15 gennaio 2018 sul maltrattamento di cuccioli

Tutti gli animali, e così i cani, hanno una loro dignità ed in quanto tali meritano rispetto e non vanno maltrattati, pena la reclusione fino a tre anni e la multa.

In questi temi si esprime la terza sezione della Cassazione Penale, in un caso di maltrattamento e traffico illecito di cuccioli di cane.

L’imputato aveva importato illegalmente i cuccioli dall’Ungheria falsificandone i certificati di provenienza e le vaccinazioni, e li aveva tenuti in spazi angusti, lasciandoli senza cibo e senza acqua. Non prestava soccorso agli animali ammalati ed abbandonava i cadaveri dei cani deceduti in posti inqualificabili come vecchie celle frigorifere in disuso. La maggior parte dei cuccioli immessi nel mercato, viste le misere condizioni in cui erano tenuti, non sopravviveva più di poche settimane.

Per la Corte il comportamento del trafficante integra il reato di cui all’art. 544 ter del codice penale, in tema di maltrattamento di animali, secondo cui chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro.

Inoltre, gli si riconosce l’aggravante di cui al terzo comma del medesimo articolo, secondo cui la pena è aumentata della metà se dai fatti di cui al primo comma (ndr maltrattamenti) deriva la morte dell’animale.

All’esito, la Corte conferma i tre anni di carcere già comminati all’imputato nei gradi precedenti, oltre che una provvisionale di 15 mila euro ed il risarcimento alla parte civile.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

No Comments

Leave a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi