Concorso Magistratura: nuovi strumenti informatici

| Le nostre news

Sulla Gazzetta Ufficiale del 17 giugno è stato pubblicato il Decreto 15 giugno 2023 del Ministero dell Giustizia in materia di "Disciplina del concorso per magistrato ordinario mediante strumenti informatici". Al via quindi all'uso del computer per le prossime prove scritte.

Il testo contiene 8 articoli che regolano l'utilizzo di strumenti informatici nella prova scritta del concorso per Magistrati Ordinari, dalla domanda di partecipazione, alla consegna dei codici, alla redazione della prova.

Ma come funziona?

1. la domanda di partecipazione viene presentata per via telematica (come avviene attualmente). Ad ogni candidato verrà associato un codice identificativo che verrà poi utilizzato per la consegna dei codici alla commissione e per accedere ai locali della prova.

 2. Il Presidente di Commissione crea nel sistema informatico la procedura di avvio della prova concorsuale inserendo una chiave elettronica principale a sua scelta, che ha lo scopo di proteggere tramite algoritmi di crittografia l’anonimato delle prove. In ciascuno dei giorni delle prove, al candidato  viene assegnato un codice univoco riportato su un braccialetto antieffrazione per garantire la corrispondenza univoca tra candidato e dispositivo. Detto braccialetto sarà associato a un dispositivo elettronico, sul quale sarà installato il software per la videoscrittura impiegato per la stesura del lavoro. La rimozione o il danneggiamento del braccialetto da parte del candidato durante lo svolgimento delle prove è causa di esclusione dal concorso.

Al candidato è fornita anche la carta su cui può trascrivere la traccia, lo schema dell’elaborato, appunti. Ogni foglio porta apposito timbro di riconoscimento. Al termine della dettatura della traccia, la Commissione, col supporto di personale tecnico, procede alle operazioni di sblocco contestuale di tutti i dispositivi elettronici consegnati ai candidati, e dallo sblocco inizia a decorrere il tempo per lo svolgimento della prova.

3. Al termine di ogni giornata il candidato deve restituire il braccialetto e i dispositivi elettronici. Nuovi braccialetti e i dispositivi saranno riconsegnati nei successivi giorni delle prove concorsuali al candidato che abbia consegnato gli elaborati nei giorni precedenti. Il candidato che decide di non consegnare il lavoro compila nell’apposita finestra di dialogo nel dispositivo elettronico la voce «ritiro» e restituisce alla Commissione il dispositivo elettronico e il braccialetto assegnato, e non ha più diritto di partecipare alle prove nelle giornate successive. Il candidato non può lasciare la postazione a lui assegnata, prima che sia decorso un tempo almeno pari alla metà di quello fissato per lo svolgimento della prova. Alla scadenza del tempo fissato per lo svolgimento della prova, il dispositivo elettronico va in stato di blocco e il candidato deve procedere alla restituzione del dispositivo e del braccialetto, sempre previa scelta tra consegna o ritiro.

Il testo è in linea con quanto previsto dalle indicazioni contenute nel decreto-legge 80/2021, convertito dalla legge 6 agosto 2021, per il rafforzamento della capacità amministrativa delle pubbliche amministrazioni funzionale all'attuazione del PNRR.


Contattaci

Richiedi informazioni sui nostri corsi di preparazione!

Uff. (+39) 051 19982953
Fax (+39) 051 0566611
9:00-13:00 / 15:00-19:00
Orari feriali
Chiusi nei giorni festivi

Please type your full name.

Invalid email address.

Valore non valido

Valore non valido

Valore non valido

Manuali, codici e compendi Scuola Zincani

per la preparazione dell'esame forense, del concorso in magistratura e dei concorsi pubblici

Rimani aggiornato sui nuovi corsi in partenza e sulle prossime presentazioni: Iscriviti alla Newsletter.

L'importanza della semplicità.
Allenamento duro, vittoria facile!

Materiali Esclusivi


Ogni settimana i nostri corsisti parteciperanno agli incontri settimanali, in presenza o comodamente da casa, ricevendo nella propria pagina personale tutti i materiali inediti funzionali alla preparazione teorica e pratica. I materiali della Scuola sono redatti appositamente al fine di ridurre i tempi di preparazione semplificando e snellendo l’iter cognitivo, in relazione alle tematiche più rilevanti e attuali. Tutte le tracce assegnate riceveranno una correzione individuale a tre livelli.

Dati Aziendali


Copyright 2021 Formazione Giuridica srl ©Tutti i diritti riservati.

Formazione Giuridica s.r.l.
Via San Vitale 4 - 40125, Bologna
p.iva 03266791205 - Rea MO-383161
Cap.soc. 20.000€ I.V.
IBAN: IT07V0888302401014000140865

Photo credits: Unsplash
Web Design & Implementation: Pixed

Privacy Policy - Cookie Policy